Italiano Materie V Anno

Ermetismo

ITALIANO

La Poesia degli anni 30, riconducibile in larga parte alla corrente dell’ermetismo, eredita la tradizione della lirica primonovecentesca, Sia per l’uso ormai ampiamente consolidato del verso libero, sia Per la netta preminenza accordata alle motivazioni spirituali di esercizio poetico.

L’elaborazione di questa nuova tendenza ha il  suo centro a Firenze.

La definizione del termine “Ermetismo” Si può considerare ufficialmente riconosciuta già nel 1936, quando Francesco Flora (Critico accademico) Pubblica il libro La poesia ermetica, che si ferma tuttavia in ambito di considerazioni ancora generiche e superficiali. Un importanza ben più decisiva di questo messaggio è dato da Carlo Bo Ne La letteratura come vita, apparso in quel medesimo anno sul “Frontespizio”. Il testo contiene i Fondamenti teorico metodologici della poetica ermetica, non in quanto li postula come un programma,Ma in quanto chiarisce le implicazioni di un’esigenza diffusa.

Seguendo le linee interpretative offerte da Carlo Bo, che utilizza un difficile linguaggio di origine filosofico-esistenziale, L’ermetismo fa coincidere la poesia con “la vita”, intesa come la realtà più intima raccolta dell’uomo, al di fuori di ogni superficiale confusione con Atteggiamenti o pose esteriori. Rifiutando ogni allettamento e lusinga esteriore, la letteratura si identifica completamente con l’io profondo del soggetto, con la sua dimensione spirituale più autentica risalendo alle “origini centrali dell’uomo” e “origine dell’essere”.

La ” letteratura come vita” significa così il rifiuto della storia, risolvendosi in una letteratura difesa dal movimento, In quanto aspira a collocarsi fuori dal tempo, nell’immobilità di una condizione metafisica.

Il termine   “ermetismo” era così destinata a divenire sinonimo di oscurità e di indecifrabili dita spesso volute ed accentuate. Alla parola rinvia anche la tradizione ermetica, derivata dalla figura mitica di Ermete Trismegisttk, che sarebbe stato autore, nel periodo della civiltà ellenistica, di libri magici in cui si rivelano segreti religiosi capaci di rendere l’uomo partecipe della natura divina. In questo senso l’ermetismo diventa sinonimo di conoscenza esoterica Alla quale si può ricondurre anche la tradizione Orfica (Ricordiamo di Orfeo che riuscì a ascendere negli riprende ricondurre la sposa morta, Euridice, sulla terra)Che concepisce la poesia come rivelazione di misteri della vita.

Tra i  massimi esponenti dell’ermetismo: Salvatore Quasimodo, Mario Luzi, Sergio Solmi, Alfonso Gatto, Alessandro Parronchi, Piero Bigongiari.

Ovviamente tra loro anche Ungaretti e Montale.

L'Autore

Avatar

Rescue

Aggiungi Commento

Scrivi un commento

Facebook

Commenti recenti