Italiano Materie V Anno

Il Futurismo

ITALIANO

All’inizio del 1900, durante la Belle Epoque, si sviluppa una nuova corrente, il Futurismo.

I Futuristi avevano una posizione molto estremista e si ponevano come obbiettivo quello di far smettere di scrivere ogni tipo di poesia, pertanto fanno si che tale movimento diventi una vera e propria avanguardia ma come tutte le avanguardia bisognerà verificare se avrà successo o meno.

Il Futurismo ebbe pieno risalto nelle arti visive ma non in letteratura.

Cambiamenti

-Rottura con tradizione e passato.

-Fiducia nel futuro e nella tecnologia, inoltre si concepisce la velocità come simbolo del progresso.

-Si crea una società elitaria fondata su questi ideali e basata sulla legge del più forte.

Il massimo rappresentante è Tommaso Marinetti, il quale scrive due importanti opere sui fondamenti del futurismo:

Manifesto del futurismo nella quale si rifiuta tutto ciò che è il passato e si a una nuova visione del futuro come qualcosa di positivo in cui il Superuomo padroneggia la tecnologia.

Manifesto tecnico della letteratura futurista nella quale l’ autore discute sulla poesia che doveva finire perciò introduce il concetto di velocità ppoichè Marinetti sosteneva che dando velocità alla poesia, quest’ ultima potesse finire più velocemente.

In questo manifesto vengono introdotte le nuove tecniche della letteratura futurista tra cui la riduzione della parola in simboli, l’ abolizione della punteggiatura ed inoltre essere compresi non è necessario.

 

L'Autore

Avatar

Rescue

Aggiungi Commento

Scrivi un commento

Facebook

Commenti recenti