Latino Materie V Anno

Plinio “Il Vecchio”

PLINIO IL VECCHIO nacque a NOVUM COMUM (COMO) nel 23 d.C. Trascorse 12 anni come Ufficiale di cavalleria e ricoprì molte cariche pubbliche durante La DINASTIA FLAVIA, sotto VESPASIANO e TITO. Tornato a ROMA nel 52, esercitò la professione di avvocato, ma presto la abbandonò per dedicarsi agli studi. Morì durante l’ERUZIONE DEL VESUVIO del 79 d.C.. In quel momento si trovava nella zona come COMANDANTE DELLA FLOTTA NAVALE e salpò verso STABIA per prestare aiuto alla popolazione, morendo soffocato a causa dei vapori e della polvere. La sua morte fu raccontata dal nipote PLINIO IL GIOVANE.


LE OPERE PERDUTE – È autore di numerose opere perdute, soprattutto a carattere STORICO e SCIENTIFICHE. Tra esse ricordiamo:

-BELLA GERMANIAE, opera storiografica sulle guerre germaniche in 20 libri.

-DE VITA POMPONI SECUNDI (la vita di POMPONIO SECONDO), un poeta suo amico.

NATURALIS HISTORIA È l’unica opera pervenuta. Essa si compone di 37 libri, dedicati a TITO. Si tratta di un’ENCICLOPEDIA che contiene 20.000 notizie tratte dalla lettura di 2000 volumi di 100 autori diversi.. Gli argomenti sono molti vari come ASTRONOMIA, GEOGRAFIA, ETNOLOGIA, ECC. Il PRIMO LIBRO contiene una LETTERA di DEDICA a TITO ed un INDICE dei successivi 36 libri. EPITOMI – A causa della vastità degli argomenti trattati, l’opera venne diffusa attraverso EPITOMI (RIASSUNTI). Si tratta della prima ENCICLOPEDIA moderna, definita dall’autore stessa come THESAUROS (TESORO). Anche se PLINIO cerca di dare CARATTERE SCIENTIFICO alla sua opera, tuttavia essa appare molto DISORGANICA, tanto che risulta quasi un INVENTARIO di notizie, date per soddisfare semplici CURIOSITA’. Le notizie fornite, infatti, sono sempre molto dettagliate e documentate: PLINIO cita sempre le fonti delle notizie, ma spesso lo fa in modo ACRITICO.

L'Autore

Avatar

Rescue

Aggiungi Commento

Scrivi un commento

Facebook

Commenti recenti